Vi riporto una frase di Henry Ford che spiega tutto il mondo della customer experience: “Se avessi chiesto ai miei clienti cosa desideravano, mi avrebbero risposto che volevano un cavallo più veloce”.

Se chiedi ai clienti cosa vogliono cercheranno sempre di avere porzioni più grandi allo stesso prezzo, i clienti non sono quasi mai il motore dell’innovazione perché vedono i tuoi prodotti come sono e non come saranno. Fino a quando non ne trovano uno migliore ma a quel punto è troppo tardi.

Read more ...

fidelity program

Una breve guida su come trasformare il tuo personale in un’arma vincente… per i negozi vicini: “Nessuno ha piacere di andare in un posto in cui si ha la sensazione di lavorare” questo il commento emerso durante un mystery shopping in un negozio di calzature. 

L’obiettivo del progetto era verificare la capacità di trasmettere il valore aggiunto connesso alla fidelity card. 
Read more ...

ricordo e scelta

Ovvero due trucchi per fare del ricordo un motivo di successo.

I tuoi clienti entrano in contatto con i tuoi prodotti poi passa un tempo variabile fra le informazioni e l’acquisto oppure fra l’acquisto e il riacquisto.

Questo tempo è differente fra cliente e cliente ma comunque è il periodo in cui puoi perdere il contatto con il cliente che può essere attirato da altri brand o da altri prodotti che non hai nemmeno pensato essere tuoi concorrenti.

Read more ...

fidelity nel food

Come sicuramente saprai il cliente passa vari stadi via via crescendo sia in termini di engagement che in termini di fatturato generato

  1. Non cliente: chi non sa di avere una necessità o non ha ancora deciso quando vorrà acquistare un prodotto o un servizio
  2. Lead: persone che hanno necessità di qualcosa ma non sanno dove e quando acquisteranno.
    Read more ...

cross list

Oggi cercherò di spiegare come evitare di far uscire il cliente senza buste: ovvero basta ROPO basta lavorare “a gratis” per Amazon.

A tutti noi capita di andare in un negozio a cercare un prodotto che non c’è e sentirsi dire giustamente “Mi spiace l’abbiamo terminato”.

Capita sempre di più perché i clienti fanno ROPO (che significa Research Online Purchase Offline, ossia cercare qualcosa su internet prima di andare in negozio a comprarla), entrano sanno cosa vogliono ma se il prodotto non c’è la commessa si blocca, spara un sorriso di circostanza dicendo mi dispiace molto l’abbiamo terminato.

Read more ...