Tramite il mystery video abbiamo registrato i venditori mentre proponevano le automobili sottoponendo loro le domande stabilite dal role playing e cercando di stimolare offerte di optional.

Abbiamo montato i video selezionando tutti i momenti del “Venditore Ideale” che mostrava no per ogni fase della vendita il corretto modo di presentare i vantaggi connessi all’acquisto e il corretto modo di ascoltare le necessità del cliente (non si parla dell’ampiezza del bagagliaio ad un giovane o di sicurezza a chi non chiede informazioni).

Inoltre da ogni video abbiamo estratto i comportamenti non conformi e con la formazione fatta ai venditori è stato evidenziato come gli errori comportavano atteggiamenti di chiusura alla trattativa da parte dei clienti.

Con questa metodologia tutt’oggi si valuta la formazione e la qualità dei venditori ad ogni lancio di nuovi modelli e si riduce il tempo di formazione del personale. È aumentato il numero di test drive e la permanenza dei clienti in filiale durante le visite

Casi studio

Chi vende i prodotti online? Cosa vende?

Un nostro cliente vuole controllare i prodotti che vengono venduti online per evitare che i suoi venditori propongano anche prodotti non originali o fuori dalla rete di vendita ufficiale.

Controllo degli standard del punto vendita

Una catena di negozi di elettronica di consumo internazionale ci ha chiesto di inviare i…

Panini scaldati o no?

Durante le “normali” visite in modalità mystery client gli shopper valutavano alcuni…