Gli shopper valutavano tutti i servizi: dall’accoglienza delle reception, ai ristoranti, all’assistenza alla clientela. Casualmente abbiamo rilevato una carenza nel servizio di fatturazione dei prodotti consumati negli hotel più grandi, in diversi casi non abbiamo trovato il pranzo o la cena in fattura.

Dopo aver diffuso i primi report le gestioni hanno richiesto un diverso sistema di gestione degli incassi completamente elettronico che ha reso impossibili il verificarsi di errori del genere.

Dal lato qualità il personale non era in sintonia con la proprietà e spesso sottolineava la lontananza della proprietà ai clienti, oppure non attuava le procedure aziendali perché ritenute troppo esterne alla struttura. Grazie la mystery shopping siamo riusciti ad intervenire sulla formazione del personale “stressando” sui punti dove erano emerse le maggiori non conformità. Le strutture migliori sono state premiate con materiali promozionali e con premi.

Casi studio

Aumentare il cross selling nei cinema

Una catena di cinema ci ha chiesto di valutare la qualità dei propri servizi con l’occhio del cliente normale cercando di stimolare la vendita suggerita. La catena di cinema, insieme all'intrattenimento sul grande schermo, offre anche una serie di…

Monitoraggio prezzo praticato e sconto massimo

Un’azienda distributrice di prodotti per bambini lamentava periodi di calo di vendite…

Le hostess in outsourcing rispettano la normativa?

Un nostro cliente promuove i nuovi prodotti attraverso hostess presenti in vari punti…